Al sole con prodotti naturali

Le vacanze si avvicinano e già si pensa ai preparativi: documenti, abbigliamento giusto, cosmetici, … e se la destinazione è il mare (o la montagna!) non possono mancare i prodotti per proteggersi dal sole.

Prima di tutto sarebbe bene preparare la pelle un po’ di tempo prima dell’esposizione al sole, soprattutto se è chiara e delicata, con l’assunzione di integratori a base di beta-carotene per facilitare la formazione di melanina, il pigmento che le permette di dorarsi più velocemente, ma soprattutto che la protegge dalle scottature e dal foto-invecchiamento (proprio facendola diventare più scura).

Per potenziare l’effetto protettivo, esistono prodotti a base non solo di beta-carotene, ma anche di altri antiossidanti, come il Licopene, il Coenzima Q10 e il Selenio, che contribuiscono a ridurre i danni provocati dai radicali liberi prodotti dal nostro organismo per effetto dell’esposizione prolungata ai raggi solari.

Grazie a questi integratori si può ottenere un’abbronzatura più intensa ed omogenea ed anche più rapida. Allo stesso tempo ci si protegge dal foto-invecchiamento cutaneo e dalla formazione di antiestetiche macchie.

Dieci o quindici giorni prima della partenza per la vacanza, si può anche applicare sulla pelle una crema acceleratrice dell’abbronzatura a base di oli e tirosina (l’amminoacido precursore della melanina) per stimolare in modo assolutamente naturale il sistema biologico preposto alla formazione della melanina. Così al momento dell’esposizione al sole sarà pronta ad affiorare in superficie per proteggere la pelle e renderla dorata in fretta.

L’abbronzatura sarà tanto più duratura e omogenea quanto più la pelle sarà formata da cellule giovani, per cui è utile utilizzare regolarmente, e soprattutto prima dell’esposizione al sole, esfolianti delicati che asportino le cellule morte superficiali.

Nonostante questi accorgimenti, rimane sempre e comunque il consiglio di difendere la pelle con creme solari ad alta protezione nei primi giorni di esposizione, per poi nei giorni successivi passare a protezioni più basse, tenendo sempre conto del proprio fototipo.

Dopo l’esposizione al sole è buona abitudine lavarsi con un detergente delicato che non irriti la pelle e che magari la rinfreschi e poi cospargere generosamente un doposole (perfetto è il gel di Aloe!), che la lenisca e la reidrati e ne eviti l’inaridimento e l’invecchiamento.

Quando ci esponiamo al sole anche i capelli necessitano di attenzione. Molto utile per evitare che si inaridiscano è l’utilizzo di oli, che li proteggano dal sole, ma anche dalla salsedine, dal cloro e dal vento. Così rimarranno morbidi al tatto e lucidi e sani alla vista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*