È il momento del bio…

È davvero il momento dei prodotti biologici nella cosmesi.

Tanto che anche le multinazionali ci si avvicinano…

È notizia di pochi giorni fa infatti che L’Oreal ha acquistato una storica azienda tedesca (che a sua volta ha diversi marchi di cosmesi bio) con la motivazione in sostanza che “il comparto del bio è in costante crescita e vogliamo farne parte”.

Già il mondo della cosmesi biologica sta diventando una giungla in cui barcamenarsi: aziende nuove nascono ogni giorno e tutte promettono prodotti miracolosi… Alcune sono destinate a rimanere perché con prodotti effettivamente all’avanguardia e con performance che non hanno nulla da invidiare ai prodotti di profumeria classica (contenenti al contrario di quelli bio sostanze non certo eco-dermocompatibili), altre invece al contrario spariranno entro poco perché sono la brutta copia di aziende già esistenti e non hanno nulla da dire e da offrire in più, altre ancora sembrano nuove ma non sono altro che apparenza perché offrono prodotti con etichette diverse ma con contenuti uguali e formule simili perché creati nello stesso laboratorio.

E in tutto questo arriva la notizia di L’Oreal…

Da adesso in poi il rischio di scegliere un marchio per ragioni etiche e di ritrovarsi a dare i propri soldi ad un colosso, che di certo non ha l’etica come sua bandiera, sarà veramente alto!

Se i colossi della cosmesi tradizionale si avvicinassero al mondo del naturale e del bio, investendo seriamente per cercare di migliorare la loro produzione in questo senso, non avremmo da obiettare nulla. Sarebbero i benvenuti!

Ma, guardiamoci in faccia, qui si tratta di puro vil denaro e di pesce grande che sta mangiando il pesce piccolo: nessuna ricerca, nessuna presa di coscienza e nessun cambiamento in corso…

Questo settore è già abbastanza (troppo!) contaminato da acquisti compulsivi, generati da sconti e offerte folli (che poco hanno a che fare con l’eco-sostenibilità) e le piccole realtà per piegarsi a questo “gioco” rinunciano ai loro guadagni e non si accorgono che così facendo sminuiscono la qualità dei prodotti che vendono e stanno portando il loro sogno a svanire e la loro attività a chiudere.

Da parte nostra noi vi rinnoviamo la promessa di cercare il meglio, e di farlo sempre con maggiore impegno, di darvi il meglio anche da parte della nostra consulenza con umiltà e competenza, di essere sempre alla ricerca di aziende serie in termini di qualità, etica e performance e di guidarvi coccolandovi nelle vostre scelte. Con questi stessi principi abbiamo sviluppato una linea cosmetica eco-dermocompatibile e biologica a marchio nostro, BluBell, e per farlo ci siamo rivolti a laboratori cosmetici diversi, proprio per ricercare il meglio.

È vero, anche la nostra è un’attività commerciale e non viviamo di gloria. Ma proporre rispettando i certi valori, crediamo abbia una valenza e una dignità che va oltre la pura vendita di prodotti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*