La Cosmetologia: scienza esatta o verità soggettiva?

La scienza che studia i cosmetici si chiama Cosmetologia.

A parte quello che ho appreso all’Università, ho sempre letto libri a tema (anche quelli delle campane che non mi piacevano e che suonavano note per me stonate), ho guardato video su video di cosmetologi, sia affermati sia emergenti, e ascoltato le spiegazioni di blogger e guru varie, ho letto recensioni ed opinioni di consumatori e alla fine penso che la confusione a riguardo sia veramente tanta.

Oggi poi internet dà voce a tutti, ognuno dice la sua, tutti pensano di essere esperti e di dire verità assolute…

I siliconi idratano la pelle?

I parabeni fanno male?

I petrolati, essendo derivati del petrolio, sono naturali e consigliati da diversi dermatologi e quindi sono sicuri?

Forse la verità vera sta in mezzo e anche la scienza a volte può prendere abbagli, seguire interessi e sbagliare. E comunque tra tutte le affermazioni che si leggono e si dicono, noi pensiamo che il minimo comune denominatore da non perdere mai di vista sia l’ambiente. Se una sostanza lo inquina, non bisogna usarla. Punto. Senza se e senza ma. L’ambiente non è solo la casa dove abitiamo: l’ambiente siamo noi.

Per la scelta di un cosmetico la via migliore secondo noi è quella di ascoltare di più la nostra pelle e i nostri capelli e di non scegliere quello più alla moda o il primo che capita perché “tanto sono tutti uguali”, ma in base alle caratteristiche del prodotto e alle esigenze e richieste della nostra pelle e dei nostri capelli.

Tenete anche sempre presente che ciò che va bene ora, potrebbe non soddisfare poi. Non tanto perché pelle e capelli si abituano a quel prodotto, ma perché cambiano le esigenze, cambiano le stagioni, cambiano le abitudini, e pelle e capelli non hanno più bisogno di quei principi attivi e cercano altro.

Ci sono molti fattori che incidono nella riuscita di una skincare e idee che possono portarci alla scelta di un cosmetico piuttosto che a un altro.

Non esistono prodotti perfetti, così come non esistono verità assolute.

Ma secondo noi un punto deve rimanere fermo e una qualsiasi scelta non deve MAI transigere dal rispetto per l’ambiente!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*